New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Maitchingu Machiko-sensei

Last Update: 4/22/2012 6:54 PM
OFFLINE
Email User Profile
Post: 203
Registered in: 7/8/2006
Gender: Male
Puffo
4/8/2007 1:05 PM
 
Quote

Professoressa Machiko
Titolo originale: Maitchingu Machiko-sensei
Casa di produzione e Nazione: Studio Pierrot JAP
Anno di produzione: 1981/83
Numero episodi: 95

Trama:

Maitchingu Machiko-sensei è una serie televisiva dei primissimi anni Ottanta di cui non esistono edizioni straniere. Credo non ne esisteranno mai, e nemmeno del pur popolare manga dal quale fu tratto.
Il titolo non è traducibile. "Maitchingu" è una parola inventata, dalle sonorità vagamente anglo-giapponesi, che la protagonista, la professoressa Mai Machiko emette quando è al centro di qualche situazione... imbarazzante. E accade spesso, dato che lo sport preferito dei suoi scolaretti, a quanto pare agli ultimi anni delle elementari (corrispondenti ai primi delle medie in Italia), è quello di alzarle la gonna con tutti i mezzi possibili, spesso anche piuttosto ingegnosi, e godere della bianca visione delle sue mutandine. A dire il vero la giovane Machiko-sensei, pur imbarazzata, non sembra nemmeno troppo dispiaciuta dal gioco, e anche il resto del corpo insegnanti, sino al preside (piccolo e pelato, ovviamente), apprezzano. Inoltre, Machiko, se può, si vendica volentieri dei pestiferi monellacci, magari facendogli cadere addosso un secchio di vernice rossa, con la calda approvazione delle studentesse femmine. L'unica a disperarsi per questa allegra anarchia è la classica insegnante vecchia e arcigna, il cui unico obiettivo è preservare gli antichi valori di un'educazione severa e tradizionale.
Machiko-sensei, a suo tempo, ebbe un successo inaspettato e clamoroso, sia su carta che su schermo: la serie televisiva raggiunse i novantacinque episodi, non pochi per l'epoca. Ci furono ovviamente una marea di proteste, da parte delle famigerate PTA, le Parent-Teacher Association giapponesi, determinate a salvare la morale della nazione. Proteste che non sortirono grandi effetti. Dopotutto, gli anni Ottanta sono il decennio in cui, dopo l'eroismo stoico di Matsumoto, nell'animazione giapponese si fanno infine largo i sentimenti, non solo quelli puri e "platonici", ma anche quelli carnalmente intesi, spesso, forse per smorzarne la carica eversiva, o forse proprio approfittandone, in forma umoristica o paradossale: Machiko-sensei, alla fine, a suo modo, ha diverse punti in comune con un anime ben più noto in Italia, Lamù, anche solo perché entrambe creature dello Studio Pierrot. Certo, Machiko-sensei, molto più di Lamù, presenta una serie incessante di ammiccamenti, anche se ben presto la frequenza ossessiva rivela la sua natura volutamente paradossale, senza mai uscire per altro da un gioco di inseguimenti e vouyerismo piuttosto infantile. Insomma, non è certo uno tentai... Piuttosto, non può non richiamare alla mente il celeberrimo Harenchi gakuen di Nagai Go, anche se Machiko-sensei, col suo tratto morbido, resta molto lontano dalla fantasia eccentrica e inquieta di Nagai. Alla fine, in Machiko-sensei tutto si risolve sempre con una risata generale. In fondo, come come dice il preside al termine del primo episodio: "L'importante è che gli studenti siano contenti!"
E devo ammettere che il primo episodio è tutto ciò che ho visto di quest'anime! Ma volevo soprattutto togliermi la curiosità, visto che ne avevo sentito parlare davvero spesso: ripeto, nonostante in Italia, anche tra appassionati, sia pressoché ignoto, in Giappone è molto conosciuto, se non altro per le polemiche di cui sopra. L'ho visto poi anche per altri due motivi, vagamente personali. Il primo è che a Machiko-sensei ha collaborato anche Oshii Mamoru(!), per quanto in un ruolo assolutamente marginale, stendendo lo story board del terzo episodio (senza nemmeno essere citato nei titoli di coda!). Più che altro Machiko-sensei creò indirettamente dei problemi a Oshii, sottraendogli le mani migliori dello studio Pierrot dalla "sua" Lamù, che stava andando in onda nello stesso periodo. Fu anche per questo che per i primi episodi Lamù fu giudicato severamente dal suo pubblico... Solo più avanti Oshii riuscì a recuperare gente in gamba, facendo decollare Lamù ed evitando di perderne la regia. Il secondo motivo è che Machiko-sensei è citata nell'episodio 21 di Excel Saga(!), il primo anime con cui diversi anni fa ebbi a che fare per motivi... traduttologici. Una citazione che probabilmente, in Italia, quasi nessuno riconobbe...

Fonte:
magmell.splinder.com
image hosted by ImageVenue.com image hosted by ImageVenue.com image hosted by ImageVenue.com

[Modificato da ponzio79 18/05/2007 10.52]

OFFLINE
Email User Profile
Post: 203
Registered in: 7/8/2006
Gender: Male
Puffo
4/8/2007 1:05 PM
 
Quote

La sigla di apertura.

[Edited by ponzio79 11/11/2018 3:03 PM]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 37
Registered in: 8/18/2007
Gender: Female
Puffolino
4/14/2012 3:32 PM
 
Quote

Ho visto su You-Tube alcuni spezzoni di questo anime, che per quantità di panty shot seppellisce nella polvere anche Gigi La Trottola e per poco non arriva ai livelli di produzioni come Agent Aika e Najica Blitz Tactics. Il che è tutto dire!


OFFLINE
Email User Profile
Post: 304
Registered in: 12/29/2007
Gender: Male
Puffo
4/22/2012 6:54 PM
 
Quote

Re:
Hypercat-Z, 14/04/2012 15.32:

Ho visto su You-Tube alcuni spezzoni di questo anime, che per quantità di panty shot seppellisce nella polvere anche Gigi La Trottola e per poco non arriva ai livelli di produzioni come Agent Aika e Najica Blitz Tactics. Il che è tutto dire!



Che ci vuoi fare... So' giapponesi... [SM=g2367479]



Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:00 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com