New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Dolce piccola Remì dal 28 febbraio su Italia1

Last Update: 2/20/2008 6:32 PM
OFFLINE
Email User Profile
Post: 304
Registered in: 12/29/2007
Gender: Male
Puffo
2/20/2008 6:32 PM
 
Quote

In un'intervista rilasciata al sito Animeclick, Fabrizio Margaria, direttore della programmazione cartoni di Mediaset, ha annunciato, a partire dal 28 febbraio, la messa in onda del cartone "Remy, la bambina senza famiglia" (traduzione letterale del titolo originale "Ienaki ko Remy"), serie appartenemnte al World Masterpiece Theater adattata già da diversi anni proprio da Mediaset e finora mai trasmessa.
Proseguendo la tradizione di produrre anime tratti da romanzi per ragazzi, nel 1996 la Nippon Animation decise di realizzare una propria versione del romanzo "Senza Famiglia" di Hector Malot che racconta le avventure di Remy, un bambino francese che dopo aver scoperto di essere un trovatello, viene venduto dal padre a un artista di strada, il signor Vitalis, con il quale intraprende un lungo viaggio alla ricerca della sua vera madre.
Già in passato questo romanzo era stato portato in animazione in una lunga serie tv della Tokyo Movie Shinsha, realizzata da Osamu Dezaki (regia) e Akio Sugino (chara-design) nel 1977, molto famosa anche in Italia e ancora prima, nel 1970, ne era stato tratto un film di animazione, anch'esso trasmesso sulle tv locali nostrane durante gli anni 80.
In questa nuova versione, tuttavia, proprio per distinguersi dalle vecchie edizioni, fu deciso di trasformare Remy in una bambina, implicando quindi tutta una serie di modifiche alla storia, che si allontana in più punti dal romanzo originale, prevedendo anche l'introduzione di personaggi assenti in esso. Numerose sono anche le differenze rispetto alla versione del 1977, sia nella realizzazione grafica che nel pathos delle vicende, il quale risulta molto alleggerito.
Le novità maggiori riguardano soprattutto l'impostazione generale degli episodi, spesso autoconclusivi e con lieto fine talvolta quasi scontato. Le diversità con il plot originario si fanno inoltre più evidenti nella seconda parte della serie. Una delle maggiori differenze col romanzo, oltre al sesso di Remy, è il personaggio di Nana, la piccola sorellina della bambina, assente nella versione cartacea e conseguentemente anche in tutte le edizioni animate avute finora. La presenza di Nana fa capire chiaramente che si è voluto rivolgere la serie a un pubblico decisamente più giovane e questo spiega in parte anche l'atmosfera meno cupa rispetto alla serie di Dezaki. Inevitabile è stata anche una modifica del personaggio di Mattia, in origine compagno di viaggio di Remy, qui destinato a diventare qualcosa di più per la ragazzina. Nella seconda parte della storia vengono inoltre inseriti tutta una serie di bambinetti vari che faranno compagnia alla protagonista.
Sono stati inoltre modificati alcuni aspetti fondamentali della trama originale. Prima di tutto è scomparso del tutto "Il cigno", ovvero il battello con cui i Milligan percorrono i fiumi della Francia. Nessun cenno viene fatto al passato di Vitalis, riducendo di molto lo spessore del personaggio, e sono completamente assenti gli Acquin e i Driscoll, con un'ampliamento della figura di Garofoli, solamente accennata nel romanzo.
In breve la trama racconta la storia della piccola Remy, una dolce bambina che vive, con la madre e la sua sorellina minore, al di fuori di un paesino francese. Il padre, trasferitosi in città per cercare lavoro, dopo anni di stenti, fa ritorno a casa a causa di un incidente che non gli consente più di lavorare. Così Remy scopre di essere solo una trovatella e di non avere più posto nella sua famiglia adottiva. L'uomo, infatti, ha deciso di venderla per poter sopravvivere.
La bambina, che ha una voce dolce e melodiosa, viene notata dal signor Vitali, un artista girovago accompagnato dai cani Capi, Dolce e Zerbino e la scimmietta Joli-Coeur, che la prende con sè. Comincia così un viaggio in giro per l'Europa, durante il quale Remi conoscerà tante persone, alcune losche e pericolose, altre buone a cui si affezionerà profondamente. Ma, in fondo al cuore, Remy desidera di poter tornare a rivedere, un giorno, la famiglia in cui è cresciuta.

Fonti:
www.nekobonbon.com/Remy/Testi/remygen.htm
www.gameszone.it/anime/review.php?id=54



Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:15 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com